Tre Italia presenta Grande Cinema 3

Grande Cinema 3La concorrenza tra Tim, Vodafone, Wind e Tre Italia è sempre più alta e, ognuno di questi operatori fa di tutto per conquistare altri clienti ed aumentare il fatturato annuale. Particolarmente attiva nelle nuove attività e 3 Italia, gruppo giunto in Italia da poco tempo. Tramite un comunicato stampa, H3G ha annunciato l’avvio del nuovo progetto “Grande Cinema 3″, dedicato a tutti gli amanti del bel cinema e a tutti coloro che utilizzano una Sim Card della Tre. Quest’innovazione è stata possibile grazie alle collaborazioni che H3G ha stretto con le maggiori case produttrici di film come: Medusa, Sony, MovieMax e tante altre (Sembra che stia lavorando per raggiungere accordi anche con tante altre case meno conosciute ma di ottima qualità).

Vediamo di capire meglio in cosa consiste il progetto Grande Cinema 3. Tre Italia ha inventato tre tipologie di Card speciali da regalare agli utenti più fedeli. Ci sono la Green Card, la Silver Card e la Gold Card. La prima viene affidata a tutti i clienti che passano a 3 in questi giorni, la Silver invece la possono richiedere gli utenti fedeli e riceveranno 1 visione omaggio ogni mese dell’anno. Infine, gli utenti che usufruiranno della Gold Card potranno andare al cinema gratuitamente 1 volta a settimana, per tutto il 2010. (Un’offerta davvero eccezionale). I Cinema che permettono la visione dei film in modo gratuito (quindi che collaborano con 3 Italia) sono circa 200, perciò non ci dovrebbero essere problemi per i clienti residenti nelle città più grandi.

La card può essere richiesta nei 2000 Tre Store sparsi sul suolo Italiano. Per conoscere meglio la promozione Grande Cinema Tre, vi invitiamo a visitare il sito ufficiale creato appositamente per questo nuovo progetto. Un’iniziativa davvero bella che dovrebbe essere replicata (o migliorata) anche dagli altri operatori italiani. H3G si dimostra sempre più social con i propri clienti!

Aggiornamento 12/04/2010: Ecco il video pubblicitario di Grande Cinema 3, in onda sui Canali Mediaset: